DANTE ONGARI

Accademia Agiati - Soci
NomeDANTE
CognomeONGARI
Città di nascitaSpiazzo Rendena
Data di nascita06-10-1906
Città di morteTrento
Data di morte01-02-1998
Data iscrizione01-01-1962
TipoOrdinario
ClasseScienze umane
ProfiloIngegnere, storico e alpinista, la sua figura è legata da un lato alle grandi opere di carattere idroelettrico da lui dirette, dall'altro al grande amore per la montagna. Appassionato di storia del Trentino, si dedicò in particolare agli eventi bellici della I guerra mondiale che ebbero come teatro le montagne del Trentino sud-occidentale e che egli ricostruì in documentati libri. Effettuò accurate ricerche sulla guerra bianca adamelliana, tema su cui diede alle stampe il Diario di guerra al Corno di Cavento del tenente dei Kaiserjäger Felix Hecht von Eleda. Numerosi furono i suoi scritti, oltre che di storia, anche di geografia e di argomento tecnico e alpinistico, come alcune guide CAI e TCI (esemplare per esempio la sua guida della Presanella). Da ricordare, infine, il lavoro La viabilità nel Trentino occidentale che offre un panorama tecnico e storico dei percorsi viari antichi e moderni di tutta l'area delle Giudicarie, dell'Alto Garda, del Basso Sarca e della Val di Ledro. Legato da profondi sentimenti alla montagna, ricoprì importanti incarichi di responsabilità nell'associazionismo del settore e fu favorevole a iniziative che facilitassero una fruizione sempre più diffusa degli ambienti naturali. Suoi furono i progetti di restauro e ampliamento di numerosi rifugi alpini del Trentino.
BibliografiaG. Coppola, A. Passerini, G. Zandonati (a cura di), "Un secolo di vita dell'Accademia degli Agiati (1901-2000)", Accademia roveretana degli Agiati, Rovereto (TN) 2003, vol.2