• home
  •  / Il Patrimonio

Il Patrimonio

L'Accademia degli Agiati ha raccolto nel corso del tempo, cominciando fin dai suoi primi anni di vita, un ingente patrimonio documentario, bibliografico ed artistico, specchio non solo della sua intensa ed articolata attività culturale, ma anche della fisionomia multiforme e in continua evoluzione del proprio corpo accademico.
In particolare essa dispone oggi di una vasta biblioteca, di un ricco archivio storico e di una pregiata collezione di opere d'arte. Mentre l'archivio, accessibile agli studiosi e contenente scritti dal XVI al XX secolo, è conservato presso la sede accademica, la biblioteca, ricca di quasi 50.000 volumi, è depositata e consultabile presso la Biblioteca civica "Tartarotti" di Rovereto (della quale anzi essa costituisce uno dei fondi principali, avendo avuto origine quest'ultima da una iniziativa degli stessi Francesco Saibanti e Giuseppe Valeriano Vannetti, che erano stati tra i fondatori dell'Accademia). La collezione d'arte è invece gestita dalla Fondazione Museo Civico di Rovereto in virtù della convenzione attualmente in essere con il Comune. Alcune opere, donate dagli artisti membri dell’Accademia in occasione del 250°anniversario della sua costituzione, e la cospicua raccolta dei dipinti di "Pictor Dominicus" (Giacomo Vittone) recentemente acquisita, sono conservate nella sede degli Agiati.