La Sindrome dell'Intestino Irritabile: il punto di vista del Nutrizionista / il punto di vista dello Psicologo

Mercoledì 30 maggio, ore 17.45. Rovereto, sala della Fondazione Caritro.

Ne parleranno

Vito Curci
Medico Dietologo
Esperto in biochimica della nutrizione

Ambrogio Cozzi
Psicologo psicoterapeuta
Psicoanalista

Introduce e modera

Sandro Feller
Presidente della Fondazione Alvise Comel
 

La sindrome dell'intestino irritabile è una malattia funzionale gastrointestinale con una prevalenza del 10-20% nei paesi industrializzati e rappresenta la patologia del tratto gastrointestinale di più frequente riscontro nella pratica clinica. L'etiopatogenesi è ancora oggi sconosciuta e nessuna terapia specifica è riuscita sinora a mostrarsi realmente efficace. Per questi motivi, questa sindrome esercita tuttora un forte impatto negativo sulla qualità della vita e sulla capacità relazionale e lavorativa dei pazienti.
Tra i fattori chiamati in causa, un ruolo importante è rivestito dagli alimenti che compongono la dieta e dalle alterazioni della sfera psicologica.

Vito Curci focalizzerà l'attenzione sugli aspetti nutrizionali spiegando il ruolo di particolari zuccheri chiamati "FODMAPs" nella genesi e mantenimento della sintomatologia intestinale.

Ambrogio Cozzi, Psicologo Psicanalista di scuola Lacaniana sottolineerà l'aspetto delle somatizzazioni. Nell'intestino irritabile infatti, analogamente a quanto avviene in altre sindromi quali le dipendenze patologiche, le anoressie, le bulimie, le tossicomanie, le depressioni e gli attacchi di panico, il sintomo corrisponde a quel deficit di funzionamento del simbolico che sembra definire l’orizzonte più attuale della clinica psicoanalitica.

La conferenza vuole offrire una visione completa di questa patologia in un'ottica pluridisciplinare.

La Sindrome dell'Intestino Irritabile: il punto di vista del Nutrizionista / il punto di vista dello Psicologo

 

 



30 maggio

Documenti da scaricare